BASILEA: Finale Individuale dei Campionati Europei

Martina Maggio sesta in Europa

Ora le finali di specialità per sognare

| di Folco Donati

Martina Maggio, la ginnasta brianzola della Brixia, in forza alle Fiamme Oro, è giunta sesta nella finale del concorso generale agli europei di ginnastica artistica a Basilea. Un errore alle parallele asimmetriche, attrezzo generalmente di suo gradimento, ha privato la campionessa “brixiana” di un miglior piazzamento finale, anche se, ad onor del vero, alla Maggio per salire sul podio non sarebbe bastato neppure una gara perfetta. Troppo lontane le tre “russe”, due di nazionalità, Viktoria Listunova e Angelina Melnikova, la terza, Jessica Gadirova, emigrata da piccola in Gran Bretagna. “Peccato per non essermi districata bene fra gli staggi come avevo fatto durante la qualifica – ha detto a fine gara con un pizzico di amarezza Martina Maggio -, ma ritengo la mia gara comunque molto positiva. E’ stata la seconda prova completa nell’arco di due giorni e non essendomi potuta preparare al meglio nelle scorse settimane, come tante di noi, considero questa seconda competizione sui quattro attrezzi, di valore. Il mio europeo non finisce qui. Domenica sarò impegnata nella finale del corpo libero e soprattutto della trave, dove punto ad un risultato importante”.

Confortante era stato l’inizio di gara per la ginnasta che vive, studia e si allena all’Accademia Internazionale di Brescia dall’ormai lontano 2015. Un volteggio efficacie le era valso un 14.233 ed una terza posizione nella classifica provvisoria. Ma come detto alle parallele asimmetriche i sogni di poter salire sul podio si infrangono fra gli staggi. Un modestissimo punteggio di 11.800 relega Martina Maggio nelle retrovie, da dove però, con una magistrale prova sulla sua amata trave (13.400) ed un corpo libero di sostanza (12.933) riesce a riemergere portandosi sino a conquistare una brillantissima sesta posizione con un totale di 52.366. L’oro è andato alla giovanissima (classe 2005), Viktoria Listunova (56.731) che a sorpresa ha battuto la connazionale Angelina Melnikova (55.432), quest’ultima autrice di due inaspettate cadute alle parallele ed alla trave. Il terzo gradino del podio è andato all’inglese Jessica Gadirova (55.100). L’altra britannica, Amelie Morgan (53.565) e l’esperta tedesca Elisabeth Seitz (53.638) sono state le due ginnaste che in classifica generale hanno preceduto Martina Maggio.