FERMO: Syria, Nadia, Giorgia e Sofia in bella evidenza

POKER IN FINALE

Ai Campionati Nazionali Allieve Gold di terza e quarta fascia il quartetto bresciano tiene in alto i colori della Brixia

| di Folco Donati

Dal 21 al 23 maggio, nella Palestra Appoggetti di Fermo, è andata in scena la finale del Campionato Nazionale Individuale dedicato alle Allieve GOLD categoria A3 e A4. La sessione di qualificazione di venerdì ha visto partecipe per la Brixia, la giovane Syria Britti, in forze dalla società AcrobaticFitness di Piacenza, agli esordi in un Campionato Nazionale. Buona la prova di qualifica della brixiana, soprattutto a cinghietti, attrezzo dove sempre si è distinta anche sulle prove regionali, macchiata tuttavia da una serie di intoppi al volteggio su tutte e tre le rincorse, attrezzo in cui non eccelle anche a causa della sua costituzione esile. Manca un po' di contenuto ancora sulle difficoltà di trave e corpo libero, ma nonostante ciò, con una 28^ piazza e 83.383 punti, riesce a strappare il pass per la finale di domenica. Sabato, invece, è stato il turno della qualificazione delle A4 Nadia Prandelli, Sofia Vitali e Giorgia Castoli. Molto bene la prova di Giorgia Castoldi, che termina la qualifica in 3^ posizione con punti 74.575, che ha eseguito degli ottimi esercizi a corpo libero e volteggio (porta per la prima volta due difficili Yurchenko tesi alla tavola), e un buonissimo esercizio alle parallele. Unica nota, una caduta alla trave da un salto avanti raccolto, elemento di elevata difficoltà, inserita però in un esercizio eseguito per il resto, in maniera eccellente. Un po' più a rilento, invece la prova di Sofia Vitali e Nadia Prandelli. Complessivamente bene Sofia, anche se non precisissima al corpo libero e alla trave, dove paga qualche sbilanciamento importante e qualche saltello di troppo agli arrivi; giornata “storta” per Nadia Prandelli, che paga una caduta dall’ultimo elemento alle parallele dopo un esercizio eccellente, e una alla trave da una ruota senza l’appoggio delle mani. Terminano comunque 14^ e 15^  in classifica con punti 71.325 e 70.950 e centrano la finale di domenica. 

 

Giornata, quindi, di finali per la Brixia domenica 23 maggio. La giornata si apre con una brava Syria Britti: parte incappando in una caduta dal primo elemento alle parallele, ma nonostante l’errore iniziale, mantiene i nervi ben saldi per tutto il resto della gara, concludendo esercizi meglio eseguiti rispetto alla qualifica, nonostante una semplificazione dei salti al volteggio, e termina 25^ con punti 84.433. Per lei, una ottima prima esperienza ad un Campionato Nazionale.


Ultimo turno di gara, quello dedicato alla attesa finale A4. Decisamente bene, una ritrovata Sofia Vitali, che si è distinta per la linearità della gara, senza errori di grosso conto su tutti e quattro gli attrezzi. Molto bene i salti al volteggio e la routine alla trave (attrezzo in cui non sempre riesce ad esprimersi al meglio) che, accompagnati da un buon esercizio alle parallele e ad una espressivo corpo libero, le permettono di scalare la classifica fino al 6° posto con punti 73.125 .
Indietro di un decimo di punto, in 7° posizione, troviamo Giorgia Castoldi con un totale di punti 73.025, che, purtroppo, non riesce a ripetere la performance della qualifica. Meglio l’esercizio alle parallele, ottimi i salti al volteggio, un po' più incerta invece a corpo libero sulla diagonale avanti, ma un esercizio complessivamente di tutto rispetto. Paga però una caduta dalla difficile entrata alla trave, e un grave errore sulla serie artistica “lasciando” 1.8 punti di penalità solamente per questi due errori, senza i quali avrebbe potuto giocarsela per un eventuale terzo posto in classifica.


Molto meglio della qualifica anche Nadia Prandelli che conferma il suo atteggiamento da “garista” e la voglia di riscatto dopo la prova appannata del giorno precedente. Esercizio un po' meno preciso del suo solito alle parallele, ottimi i salti al volteggio (19.550 la media, con 9.5 e 9.6 di esecuzione) e molto bene l’esercizio al corpo libero, macchiato da una uscita di pedana sulla prima diagonale acrobatica. Un po' più confusa, invece, la trave dove commette un errore anche lei sulla serie artistica e si vede declassare di 0.8 punti il valore di partenza dell’esercizio. Complessivamente, comunque bene anche per lei che mantiene la linea delle compagne e finisce 8^ a meno di 0.200 punti da Sofia Vitali, con punti 72.950.

Bene la prova di tutte le ginnaste in gara in questo lungo week end, accompagnate dal tecnico Claudio Ducoli. Di lavoro da fare ce ne è ancora molto, ma questa prestazione, lascia sicuramente ben sperare per l’estate, periodo in cui si è soliti lavorare maggiormente sull’incremento delle difficoltà, e per le future gare di squadra.
Complimenti a tutte.