KITAKYUSHU: Ai mondiali in terra nipponica Asia, Elisa e Alice regalano all’Italia ben quattro finali

Brixia protagonista in Giappone

Asia ed Alice centrano la finale dell’ All-Around. Asia in corsa pure per una medaglia al volteggio. Nella finale mondiale alle parallele asimmetriche c’è anche la nostra magnifica Elisa

| di Folco Donati

A bocce ferme, a qualificazione conclusa, si tira una riga e si valutano i punteggi e le relative classifiche. Ancora una volta l’ItalGym dell’artistica femminile ha colto risultati da record. Sono infatti ben quattro le finali conquistate dalle azzurre dirette in campo di gara da Marco Campodonico e Paolo Bucci. Sulle pedane di Kitakyushu, dove da poco si sono concluse le qualifiche femminili al Campionato del Mondo, Asia ed Alice D’Amato, unitamente ad una spettacolare Elisa Iorio, si sono rese protagoniste di un’altra gara leggendaria. Asia e Alice D’Amato finiscono rispettivamente in 12ª e 13ª posizione nel concorso generale, conquistando entrambe la finale dell’All-Around che giovedì 21 ottobre (diretta Rai Sport HD e streaming su Rai Sport web) assegnerà le medaglie. La finale delle migliori 24 ginnaste del mondo inizierà quando in Italia saranno le 11.15 del mattino. Le due ginnaste tesserate per le Fiamme Oro e che da sempre si allenano nella nostra palestra e che in serie A vestono i colori della Brixia, hanno chiuso la “qualifica” separate da un solo millesimo di punto: 52.099 punti, la prima (VO 14.133 – PA 12.333 – TR 13.000 – CL 12.633) e 52.098 la seconda (VO 14.333 – PA 13.966 – TR 10.966 – CL 12.833). A comandare la classifica provvisoria sono la russa Angelina Melnikova (pt. 57.065) che guida la graduatoria davanti alle americane Leanne Wong (pt. 55.749) e Kayla Di Cello (pt. 55.700). In corsa per l’oro anche la nipponica Hitomi Hatakeda (pt. 53.798), forte della sua quarta posizione di qualifica. 

Asia D’Amato non ha fallito l’appuntamento con la finale del volteggio. Tornata ad esibirsi sui due salti a due anni di distanza dai campionati europei dove fu quarta, la nostra campionessa si è qualificata addirittura con il terzo punteggio (13.816), alle spalle dell’inarrivabile brasiliana Rebeca Andrade e dell’olandese Elisabeth Geurts. Alle spalle di Asia si sono qualificate  Angelina Melnikova (RUS), Csenge Maria Bacsjay (HUN), Natalia Escalera (MEX), Nancy Taman (EGY) e Ofir Netzer (ISR). La finale del volteggio è in programma sabato 23 ottobre. 

Elisa Iorio, anch’essa come Asia ed Alice tesserata per il Gruppo Sportivo delle Fiamme Oro ed a Brescia praticamente da sempre, si è letteralmente superata conquistando un’insperata qualificazione alle parallele asimmetriche. Grazie ad un esercizio molto ben eseguito la diciottenne modenese si è inserita nel lotto delle otto atlete che si giocheranno le medaglie con il settimo punteggio. In finale, in programma domenica, la nostra grande Elisa, reduce da un gravissimo infortunio, troverà Rebeca Andrade (BRA), Wei Xiaoyuan (CHN), Luo Rui (CHN), Angelina Melnikova (RUS), Zsofia Kovacs (HUN), Vladislava Urazova (RUS) e Filipa Martins (POR).

Non è purtroppo andata come tutto il mondo della ginnastica sperava la gara di Desireé Carofiglio che ha commesso due gravi errori nell’esercizio del corpo libero ed ha sporcato anche l’arrivo di uno dei due salti al volteggio.